Danilo De Mitri

Mostra personale dell'artista

appuntamento con l'arte giovane. - Dal 5 al 26 maggio 2012

 

Dopo la mostra di Catanzaro al Centro "Open Space", avrà luogo presso il Centro Vertigo Arte di Cosenza, l'inaugurazione della mostra personale del giovane artista pugliese intitolata Simboli e ombre  La mostra è curata dal critico e storico dell'arte Paolo Aita.

Nell’opera recente di Danilo De Mitri – scrive il curatore nella presentazione in catalogo – simboli e ombre discendono e appaiono da una dimensione post-apocalittica. Annunciati in modo sontuoso da una costruzione simmetrica, o da citazioni più o meno leggibili di elementi primigeni come l’occhio, hanno comunque una luce che induce un coinvolgimento di tipo liturgico, un conflitto sull’originario. Ma tutto è discoperto nell’opera di Danilo De Mitri, anche l’angoscia. Come nelle opere precedenti a prevalere era il nero, lo sconosciuto, nelle attuali un bianco abbacinante disseppellisce scomodi materiali che preferiremmo non conoscere. Il mezzo fotografico e la sua essenza meccanica assicurano che ciò che si cerca non è in una dimensione fiabesca, dove la visione e il senso procedano congiuntamente, al contrario occorre continuare l’interrogazione, e la leggibilità dell’immagine diventa l’inganno supremo, poiché invece di approdare ad una qualsiasi lezione, a un qualsiasi messaggio portatore di senso, giungiamo a nuove dimensioni dell’interrogazione, ancora più allusive e traditrici, e ormai del tutto private di autobiografia.”

Per l’occasione è stato realizzata una monografia editata da Rubbettino per la collana di arte contemporanea “Iconica. Cataloghi, biografie, memorie”, diretta da Giorgio Bonomi che raccoglie opere e testimonianze dell’artista nell'ultimo triennio (2009-2011).

La monografia è curata da Paolo Aita con contributi critici di: P. Aita, G. Bonomi, S. Caramia, R. Cardone, M. Cristaldi, A. Delli Santi, M. Giannandrea, A. Marino, M. Pizzarelli.